Moriago, a fine ottobre il centenario dell’Isola dei Morti: al vie le commemorazioni


Si avvicina sempre di più l‘anniversario dei cent’anni esatti dalla battaglia di Vittorio Veneto, che vide l’Isola dei Morti (nella foto)  di Moriago della Battaglia tra gli scenari più cruenti dello scontro che coinvolse l’esercito italiano e quello austro-ungarico (qui lo speciale realizzato da Qdpnews.it).

Proprio per celebrare questa ricorrenza così solenne, il Comune moriaghese ha organizzato una serie di eventi commemorativi, tra cui mostre, serate con l’autore e concerti, al fine di preparare al meglio la collettività al ricordo che spetta di diritto ai quei giorni terribili, conclusisi con la vittoria tricolore.

Nell’ultimo weekend di ottobre si giungerà al culmine delle commemorazioni con le cerimonie e gli eventi all’Isola dei Morti, uno dei luoghi simbolo dell’offensiva italiana che prese il via ufficialmente il 24 ottobre 1918, anche se l’effettivo passaggio del truppe sul Piave avvenne solo nei giorni successivi. 

Si partirà venerdì 26 ottobre con la serata “Il Piave mormorava” al centro polifunzionale di Mosnigo, durante la quale si esibiranno la Piccola orchestra veneta e il cantante Enrico Nadai, con immagini e testi di Raffaello Spironelli.

Sabato 27 ottobre 2018, a partire dal mattino, ci sarà la possibilità di seguire delle visite guidate all’Isola dei Morti, nei luoghi dove si combatté; alle ore 17 si svolgerà una rievocazione storica, alla quale seguirà una fiaccolata verso piazza della Vittoria e per concludere una multivisione (una presentazione a base di fotografie e musica) a cura del Fotoclub Sernaglia.

Il giorno successivo, domenica 28 ottobre, in piazza della Vittoria si terrà la cerimonia di scoprimento di una targa della Federazione nazionale arditi d’Italia, alla quale interverranno molte autorità. Alle ore 10 all’Isola dei Morti, invece, dopo l’alzabandiera e la messa, verrà deposta una corona d’alloro.

Sono in programma nel frattempo, fino al mese di novembre, diversi altri eventi collaterali. Una mostra fotografica sul primo conflitto mondiale è stata aperta domenica scorsa 7 ottobre, con l’inaugurazione del “Festival della cultura”, giunto alla terza edizione e che durerà fino a maggio. 


Al momento del taglio del nastro, nel piazzale esterno della Casa del musichiere, erano presenti il sindaco di Moriago Giuseppe Tonello, l’assessore alla cultura Arianna Francovigh, il consigliere regionale Alberto Villanova e la responsabile della direzione artistica della manifestazione Vesna Maria Brocca.

Sono intervenuti due ospiti d’onore: il giornalista, storico e scrittore Sergio Tazzer, che ha parlato della fame devastante durante la prima guerra mondiale, ed il collezionista Tonino Fuser, che ha illustrato la mostra allestita con le foto di sua proprietà, degli scatti inediti degli eventi e dei protagonisti del territorio nel 1918, dalla battaglia del Solstizio (giugno 1918) sino alla battaglia di Vittorio Veneto.

In rappresentanza dell’associazione Moriago racconta, il consigliere comunale Paola Pillon ha presentato l’annullo filatelico raffigurante un soldato e l’Isola dei Morti con il cippo degli Arditi, realizzato in collaborazione con il circolo filatelico numismatico “Quartier del Piave”, che sarà disponibile per chi volesse domenica 28 ottobre.

“Il mese di ottobre segna l’inizio del Festival, ma anche il termine delle celebrazioni per il centenario della Grande Guerra, che si chiuderà con tre giorni di celebrazioni ed una mostra multimediale – afferma l’assessore alla cultura Arianna Francovigh – Credo in questo festival: aver creato tante iniziative assieme, rivolte a tutte le età, è un motivo di orgoglio e spero ci sia molta partecipazione per dare visibilità a tutto il territorio di Moriago”.

(Fonte: Antonella Callegaro © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it



Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *