Via Nizza, 240 | Torino | Ordigno bellico negli scavi | Bloccato il cantiere di Eataly | Intervento dell’Esercito



Un ordigno bellico, con molta probabilità della Seconda Guerra Mondiale, è stato rinvenuto nella tarda mattinata odierna, mercoledì 16 maggio 2018, nell’area dove sono in corso i lavori di ampliamento di Eataly, in via Nizza 230 a Torino.

La bomba è stata trovata da alcuni operai a ridosso del parcheggio.

Sul posto, oltre a diverse pattuglie di polizia e municipale, sono presenti i militari artificieri del genio dell’esercito Italiano, che ora dovranno mettere in sicurezza l’ordigno che verrà poi fatto brillare.

Da quanto si è appreso, il residuato bellico dovrebbe pesare circa 130 chili e potrebbe essere uno di quelli che non è esploso durante i diversi raid sulla ferrovia durante la guerra. Contiene poco meno di 300 grammi di esplosivo.

Come quello che era stato trovato, diversi anni fa, durante i lavori per la realizzazione del sottopasso di corso Spezia.

Il cantiere è stato subito bloccato mentre per il momento Eataly è aperto al pubblico, visto che non sono emerse situazioni di pericolo.

Attività chiuse in serata

A partire dalle ore 22 gli artificieri del genio militare di Fossano inizieranno l’opera di messa in sicurezza dell’ordigno. Verrà chiuso al traffico l’interno di via Nizza 230 fino alla linea ferroviaria, compresa via Martinotti.

L’ordinanza resterà in vigore fino al termine dell’opera degli artificieri. L’amministrazione comunale invita pertanto la popolazione a non recarsi stasera nella zona indicata in quanto tutte le attività commerciali, compresi il centro 8 Gallery, la multisala Pathé Lingotto e Eataly, che resteranno tutte chiuse.



Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *