Stasera e domani su Rai1 la mini Serie TV di Carlo Carlei


Stasera, martedì 15 e domani mercoledì 16 maggio, in prima serata su Rai 1, Il Confine, film tv diretto da Carlo Carlei sul primo grande conflitto mondiale. L’inedito punto di vista di tre giovani amici – Emma (Caterina Shulha), Bruno (Filippo Scicchitano) e Franz (Alan Cappelli Goetz) – che in una Trieste lacerata dallo scoppio della guerra si trovano a fare i conti con la giovinezza interrotta, i sogni traditi e con la difficoltà di riuscire ancora ad amare e resistere.

E’ nel titolo la chiave di lettura della pellicola come spiega Laura Ippoliti, che firma la sceneggiatura con Andrea Purgatori: “Ci tenevo a raccontare un aspetto che mi ha colpito molto, fin da quando ho cominciato il lavoro di documentazione. E cioè il fatto che la Prima Guerra Mondiale ha tracciato dei nuovi confini non solo geografici ma anche temporali. Confini che hanno decretato la fine di un mondo, di un modo di vivere, di un modo di pensare, di vestirsi, di fare arte e politica. Un modo di essere, che non sarebbe tornato mai più.”

Scopriamo cosa rivelano le anticipazioni riguardo alla trama del film:

Trieste, estate 1914. Tre amici vicini alla maturità: Emma, figlia di un ricco commerciante ebreo, Bruno, figlio di un caposquadra al porto, e Franz, figlio di un ufficiale dell’Esercito Imperiale. Tre compagni inseparabili, soprattutto Emma e Franz che presto scoprono di nutrire l’uno per l’altro molto più di un semplice sentimento di amicizia. E poi c’è Bruno, anche lui segretamente innamorato di Emma, ma che per lealtà nei confronti di Franz, sceglie di soffocare ciò che prova. Nonostante il sacrificio di Bruno, pronto a farsi da parte, il rapporto tra Emma e Franz sembra non trovare consensi: il padre di Emma vede gli austriaci come il fumo negli occhi e il padre di Franz, rigido e impeccabile nella sua uniforme, non accetterebbe mai di imparentarsi con degli ebrei. La guerra scoppia, implacabile. Bruno parte per il fronte, mentre Emma e Franz scopreno di aspettare un bambino. Franz è disposto a sposarla, ma il padre contrario lo spedisce in guerra. Emma riceverà presto la dolorosa notizia della morte di Franz, montata crudelmente dal padre per dividerli. Sarà Bruno, da sempre innamorato della ragazza, a sposare Emma. Ma ancora una volta la guerra tornerà a bussare alla loro porta: dopo la morte del fratello irredentista, Ruggero, Bruno lascerà la ragazza, prossima al parto, per arruolarsi nell’esercito italiano. Passano due anni e la guerra di trincea è una lunga, inutile agonia. Franz e Bruno si ritrovano. Franz deciso a tornare da Emma si finge una staffetta italiana che ha perso la strada. Finalmente torna a casa dove rincontra la sua amata e conosce suo figlio. La loro amicizia, l’intreccio dei loro amori, l’affetto che li unisce ha il sopravvento sulle recriminazioni. Bruno ritorna al fronte nell’esercito italiano, Franz riprende il suo posto tra le file degli austriaci. Vivranno, quindi, su fronti diversi, gli ultimi drammatici avvenimenti della guerra.



Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *